Numero 1 - Dicembre 2017

Dylan Dog: L‘orrore per i romantici

Alfred Hitchcock considerava che al pubblico si dovesse dare lo stesso tipo di piacere che si provava al risveglio dopo un incubo. Spesso sento dai commenti dei lettori maschi che le ragazze amano „Dylan Dog“ solo perche è bello. Non si discute che Rupert Everett, che ha ispirato personaggio di Dylan Dog, lo ritengo attraente da sempre, specialmente nel film “Dellamorte Dellamore”, fatto secondo un romanzo di Sclavi, creatore di Dylan. Tuttavia, in questo caso, non sono superficiale e desidero solamente la mia dose di soddisfazione e incubo.

Leggi tutto

Numero 1 - Dicembre 2017

Del fumetto come forma d’arte

“Un punto di vista può essere un lusso pericoloso se si sostituisce all’intuizione e alla comprensione”
Herbert Marshall McLuhan

Qualora si parli di arte e della sua definizione – questione oggi assai complessa, di difficile e sfuggente soluzione, assecondante, non di rado, suggestioni di impronta marcatamente soggettiva – non possiamo ignorare il fumetto, che è una delle forme di espressione che le sono pertinenti. Considerata l’attuale, notevolissima dilatazione dei confini della creatività estetica – fenomeno davvero senza precedenti, confermato dall’affacciarsi pressoché incessante di pratiche, strumentazioni, tecniche spesso del tutto innovative - l’interrogativo che si pone è quello di indicare dei criteri sul fondamento dei quali stabilire se e in quale misura una determinata opera meriti – o meno – di essere giudicata “artistica”. 

Leggi tutto

© 2018 Stagiornale. Tutti i diritti riservati.

facebook_page_plugin