Poesia

Numero 1 - Dicembre 2017

Il giorno assolato

Ivan Komina

Mi disturba la luce del giorno assolato.
Mi fa impazzire lo scricchiolo dei rami spogli.
I fogli mi fanno arrabbiare mentre frusciano leggere.
Che tutto sia ghiacciato, cuor coperto di neve!

Tutto va bene, per me niente di strano,
Mi sono abituato al freddo forse troppo presto.
Questo congelamento sta già diventando una ferita.
La nostra bocca adesso è sotto la neve.

Ma l'oddio e la nebbia escono dalla gola,
Nell'occhio i sguardi selvaggi si trovano.
Mentre la lacrima sulla guancia sta strisciando
La bestia cade nell'abisso sempre più basso.

E non sarò mai più vicino a te
Che nel momento in cui il corpo raggiunge il suolo,
Quando le tue urla accarezzano le mie orecchie.
La gente ti ama solo quando ti calpesta!

Mi fa impazzire lo scricchiolo dei rami spogli.
Questo congelamento è diventato già una ferita.
Negli occhi i sguardi selvaggi si trovano.
Quando le tue urla accarezzano le mie orecchie.

© 2018 Stagiornale. Tutti i diritti riservati.

facebook_page_plugin